La sanificazione ai tempi del coronavirus

Stiamo vivendo una situazione surreale che nessuno di noi si sarebbe mai augurato di dover affrontare. È radicalmente cambiata la nostra esistenza: costretti in casa a tenere le distanze, lontani dagli affetti e dai soliti ritmi di vita, abbiamo però riscoperto il piacere della semplicità, dello stare in famiglia e imparato a dare un valore nuovo alle cose di tutti i giorni che prima davamo per scontate.

Non si può sapere ancora quando torneremo alla normalità o meglio, a un nuovo stile di vita; bisogna comunque provare a ripartire, a riprendere le attività, cercare di incamminarsi nella via che porta alla fine di questo tunnel. I momenti iniziali saranno caratterizzati da giorni di sconforto; i clienti saranno meno, gli sforzi di più, ma solo così si può tornare a sperare. Per affrontare “la seconda fase”, è necessario per legge seguire delle direttive precise, che possono aiutare a tenere a distanza questo” maledetto virus”.

 Sto parlando della sanificazione ambientale, un lavoro che in questo periodo è diventato di primaria importanza, ma che in realtà esiste da sempre: ditte specializzate da decenni in questo settore, in possesso di tutti i certificati necessari per operare, lavorano con costanza e professionalità per mettere al sicuro la salute delle persone. La loro è una vocazione: agiscono, nel rispetto della natura e dell’ambiente, per recare il massimo beneficio con il minimo spreco di risorse naturali.

In questo ultimo mese, tante imprese si stanno informando su preventivi, metodi, durate per la sanificazione e stanno nascendo, come per magia, nuovi “professionisti” del settore, che assicurano a prezzi moderati interventi perfetti e duraturi. La sanificazione però non si improvvisa, la definizione corretta per attività di sanificazione è: il complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante la pulizia e/o la disinfezione e/o la disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima, per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore.

Per arrivare a soddisfare tutti i punti della definizione sono necessarie certificazioni di alto livello, materiale all’avanguardia, ma soprattutto una pluriennale esperienza nel settore e negli interventi. Solo se una ditta possiede tutte queste caratteristiche, la vostra sanificazione sarà sicura e con effetti davvero efficaci. Un invito dunque a tutti voi: non accettate la prima offerta, ritagliatevi del tempo per fare un’indagine approfondita sull’azienda a cui affidarvi, cercate sul loro sito, sui profili social, contattatela telefonicamente e alla fine prendete la decisione che vi sembra più giusta, per la vostra salute e per quella degli altri!

Biodisinfest

Like this article?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment