Disinfestazione: come combattere gli scarafaggi

[av_heading heading=’Perché gli scarafaggi sono quasi invincibili? E come combatterli?’ tag=’h2′ style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’15’ color=” custom_font=” av-medium-font-size-title=” av-small-font-size-title=” av-mini-font-size-title=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]

Sono, insieme ai roditori, gli esseri viventi più resistenti in natura, tanto da essere in grado di rigenerarsi e di resistere alle radiazione ed a gran parte dei veleni. Ma come combatterli?

[/av_textblock]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]

Sono gli insetti infestanti più coriacei di tutto il pianeta, tanto da essere considerati quasi invincibili: sono gli scarafaggi, insetti diffusi in tutto il mondo, ad eccezione che ai Poli ed alle altitudini superiori ai 2.000 metri. Pur essendo onnivori, gli scarafaggi hanno un regime dietetico prevalentemente fitofago, con tendenza alla saprofagia ed al cannibalismo, con una particolare predilezione per alimenti amilacei o zuccherini, causa delle infestazioni a carico delle derrate alimentari. Inoltre, le ninfe degli scarafaggi si rigenerano da sole, mentre i soggetti adulti sono immuni anche alle radiazioni, come i ratti.

[/av_textblock]

[av_heading tag=’h3′ padding=’10’ heading=’I GENI DELL‘ADATTABILITA’’ color=” style=” custom_font=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=” admin_preview_bg=” av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=” av-medium-font-size-title=” av-small-font-size-title=” av-mini-font-size-title=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]

Ma cosa rende gli scarafaggi degli insetti quasi invincibili? Secondo gli studiosi di un Team di ricerca facente capo alla South China Normal University di Shanghai, gli scarafaggi dispongono di una serie di geni che li rendono estremamente adattabili.

[/av_textblock]

[av_heading tag=’h3′ padding=’10’ heading=’I NUMERI DELLA RICERCA’ color=” style=” custom_font=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=” admin_preview_bg=” av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=” av-medium-font-size-title=” av-small-font-size-title=” av-mini-font-size-title=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]

Sempre secondo lo studio cinese, il genoma degli scarafaggi, il secondo al mondo per grandezza dopo quello della locusta, include più di 21mila geni che codificano le proteine, il 95 per cento dei quali produce proteine.

Inoltre, secondo i ricercatori dello Smithsonian, gli scarafaggi dispongono di:

  • 154 recettori olfattivi, il doppio di quelli degli insetti dello stesso ordine;

  • 522 recettori gustativi, che gli consentono di tollerare numerosi pesticidi.

Un’altra arma segreta degli scarafaggi è poi la grande rapidità nell’adattarsi, come è successo con le esche zuccherine utilizzate negli anni Ottanta e Novanta.

[/av_textblock]

[av_heading tag=’h3′ padding=’10’ heading=’LA DISINFESTAZIONE DEGLI SCARAFAGGI’ color=” style=” custom_font=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=” admin_preview_bg=” av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=” av-medium-font-size-title=” av-small-font-size-title=” av-mini-font-size-title=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]

Sono quattro le fasi di un intervento di disinfestazione dagli scarafaggi:

  • monitoraggio degli scarafaggi mediante trappole collanti

  • trattamento con insetticida gel nei punti di maggior annidamento

  • trattamento con insetticida liquido all’interno delle aree da trattare

  • igienizzazione completa dei locali

Hai un problema di scarafaggi? Rivolgiti a Biodisinfest che, nel minor tempo possibile, provvederà ad effettuare un primo sopralluogo al fine di identificare la problematica ed individuare le migliore soluzioni di intervento!

[/av_textblock]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′ av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=”]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=” av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=”][/av_social_share]

Like this article?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment